Juventus, Chiesa c’è. Ma con cautela

Il rientro dei Federico Chiesa al massimo delle potenzialità sta richiedendo più del previsto e la Juventus lo aspetta. Nonostante abbia già siglato due reti e messo a referto qualche assist, l’esterno classe 1997, figlio d’arte, sta faticando a ritrovarsi dopo il rientro dal grave infortunio. Un percorso quello del rientro che è stato lungo e ora si sta arricchendo di una nuova sfortunata situazione.

CHIESA, GLI STOP DI JUVENTUS-FRIBURGO E INTER-JUVENTUS

Il primo episodio che ha fatto preoccupare i tifosi bianconeri, la Juventus e Chiesa stesso è accaduto nel secondo tempo di Juventus-Friburgo. Il ginocchio destro fa un piccolo movimento innaturale e Chiesa è costretto a giocare praticamente da fermo. Gli esami dell’indomani non evidenziano nessun danno. Si tratta forse di un piccolo problema. Allarme rientrato, tanto che a Friburgo una settimana dopo, l’esterno azzurro pur con un leggero fastidio gioca nel finale e segna il secondo stagionale.

Sembra tutto risolto. Tuttavia, prima della sosta, durante Inter-Juventus, il numero 7 entra in campo e dopo solo qualche giocata (compresa un’occasione costruita grazie ad una delle sue proverbiali percussioni centrali) si vede costretto a lasciare il campo per un fastidio allo stesso ginocchio. Ancora nessuna lesione, ma tanta paura. Fede salta la Nazionale e, in vista della ripresa, decide di andare a fare una visita di controllo a Innsbruck. La clinica è quella dove il dottor Fink lo ha operato nel 2022 per il legamento crociato dell’altro ginocchio. Conferma: nessuna lesione, ma solo una fastidiosa tendinite.

ALLARME DEFINITIVAMENTE RIENTRATO?

Dopo qualche giorno di riposo e l’assenza in Juventus-Hellas Verona, Federico è tornato tra i convocati bianconeri per la gara di questa sera tra Juventus e Inter, come annunciato ieri da Max Allegri in conferenza. Il tecnico però centellinerà l’utilizzo dell’esterno per evitare nuovi fastidi a quel ginocchio. L’impressione forte, dall’esterno, è che Chiesa si sia preso un grosso spavento a partire dalla gara contro il Friburgo e in questo momento viva una situazione difficile. Anche il documentario recentemente messo online su Prime Vide, “Federico Chiesa, Back on Track“, evidenzia quanto sia delicato il recupero da un infortunio così grave come quello subito dal giocatore della Juventus.

Una speranza anche per il calcio italiano che attende Chiesa ai suoi massimi livelli per trascinare la Nazionale come a Euro2020.

Gestione cookie