“Vedremo come starò”, Jannik Sinner: preoccupano le sue condizioni

431

“Vedremo come starò”, Jannik Sinner: preoccupano le sue condizioni. A poche ore dalla sfida dei quarti del torneo di Montecarlo contro Zverev, il tennista altoatesino lancia l’allarme

Jannik Sinner è più forte di tutto, anche del dolore. Il 20enne tennista altoatesino è riuscito a compiere una grande impresa battendo in tre set al termine di una straordinaria rimonta, il russo Andrey Rublev, attualmente all’8/o posto del Ranking ATP. Il giovane talento di San Candido, dopo aver perso il primo set, ha cambiato marcia riuscendo a travolgere l’avversario, incapace di rispondere al ritmo indiavolato impresso da Sinner. E tutto questo nonostante un problema di vesciche ancora irrisolto.

Sinner
Jannik Sinner (Ansa)

Nel corso delle consuete dichiarazioni rilasciate nella tradizionale conferenza stampa del post partita, Sinner ha posto l’accento sul ruolo giocato dal pubblico presente sulle tribune del Court Ranieri III: “Sono soddisfatto di questa partita contro Rublev. Ad un certo punto ero sotto di un set e un break. Ho provato a rimanere in partita e da quel momento in poi sono riuscito ad alzare il livello e la qualità del mio gioco. Ringrazio in modo particolare il pubblico: ha giocato un ruolo importante, senza di loro sarebbe stato molto più difficile superare questo turno”.

Jannik Sinner, ora c’è Zverev. Ma le vesciche non danno tregua

Sinner
Jannik Sinner (Ansa)

Il torneo di Montecarlo entra così nella sua fase cruciale. Nel primo pomeriggio di venerdì, Jannik Sinner affronterà ai quarti di finale il fortissimo tennista tedesco Alexander Zverev, attuale numero 3 del mondo. Un avversario difficile in assoluto per il nostro giovane campione che come se non bastasse deve anche fare i conti con il problema irrisolto delle vesciche ai piedi. Una difficoltà non prevista che rende tutto più difficile.

Sinner però non dispera, anzi: “Zverev secondo me si è migliorato tanto e ha molto potenziale anche sulla terra battuta. Non sarà semplice batterlo ma in qualche modo dovrò trovare delle soluzioni di gioco utili a creargli problemi. Vedremo se sarò in gbrado di riuscirci”.

Ma tutto è reso più arduo dal problema delle vesciche ai piedi. Jannik Sinner cerca di non dare troppo peso alla questione: “Non so come starò prima dell’incontro con Zverev: l’importante adesso è recuperare grazie a un po’ di riposo“.